5x1000bannerNL

GUINEA BISSAU

Elogio della piccolezza

di padre FABIO MOTTA

MottaPasqua

 

“Se pensi che sei troppo piccolo per fare la differenza è perché non hai mai passato una notte con una zanzara”

S. Pasqua 2017

 

Cari Amici,

questa volta ho scelto un simpatico proverbio africano che custodisce nella sua concretezza un prezioso insegnamento per ciascuno di noi. Ne prendo spunto per toccare un aspetto importante del nostro impegno nelle scuole di autogestione qui a Catiò e lo condivido con voi che avete scelto di affiancarvi a noi in questa sfida educativa.
Basta una minuscola zanzara per toglierci il sonno. Tradotto in positivo: basta un piccolo gesto per fare la differenza e cambiare le cose. E’ l’elogio della piccolezza, del sentirmi protagonista con ciò che sono. Spesso capita di cadere nella tentazione di dire o pensare: “Tanto non cambia nulla” oppure davanti alle sfide nuove commentare: “Non ce la posso fare”. A volte si insinuano questi pensieri e cerco di scacciarli. Succede quando le attività non procedono come dovrebbero, quando ci sono dei fallimenti, quando si vorrebbe inserire un’altra marcia ed invece si è costretti a continuare con lo stesso passo. Ma poi cerco di rimettermi nella prospettiva giusta e penso: “posso fare la differenza a partire dalle mie piccole scelte e i miei piccoli gesti”. E sento che questa è la strada giusta, forse l’unica, che può davvero ispirare il nostro agire. Vorrei che la saggezza di questo proverbio accompagnasse l’impegno educativo dei nostri professori responsabili di trasmettere agli alunni la consapevolezza di valere, di essere capaci di fare la differenza e che l’iniziativa deve partire da me. Non si deve aspettare di essere “grandi” per farsi sentire, per sentirsi protagonisti, per dare il proprio contributo.

Quest’anno sono 1822 gli alunni che frequentano le nostre cinque scuole di autogestione, l’anno scorso 1766. Pensate se ciascuno di loro, nel proprio piccolo, potesse fare esperienza di essere attore con la propria parte da svolgere! Nascerebbero tante iniziative interessanti, novità non solo dentro le quattro pareti delle sale di scuola ma addirittura fuori, nel villaggio e nelle dinamiche di vita familiare. E’ in questa prospettiva che vorremmo dare continuità all’attività iniziata lo scorso anno con la Giornata della Terra e che quest’anno diventerà la Giornata dell’Acqua. Stiamo organizzando dei percorsi educativi per tutte le classi con lavoretti, racconti, esperimenti, letture specifiche, interviste. Tutto culminerà con un concorso che coinvolgerà tutti gli alunni con disegni, composizioni creative, lettura e comprensione in lingua portoghese e criolo e giochetti di logica. Inviteremo i genitori e gli anziani a partecipare alle premiazioni e alla presentazione delle attività fatte e lanceremo delle piccole “buone pratiche” per la cura dell’acqua e il suo buon uso.

Accennavo all’inizio all’importanza di dare ciascuno il proprio contributo con ciò che siamo. Vorrei parlarvi di Alba, una tecnica di laboratorio neopensionata della provincia di Trento, che dopo aver fatto un’esperienza di due anni nella cooperazione in Guinea Bissau negli anni della gioventù, ha chiesto di poter trascorrere sei mesi in missione con noi.

Ebbene, è riuscita a coinvolgere alcune nostre alunne con attività di ricamo e uncinetto... e su mia richiesta si è resa disponibile a dare una formazione di due giorni ai nostri professori sugli apparati del corpo umano arricchendo il tutto con piccoli esperimenti addirittura al microscopio! Immaginate l’entusiasmo di vedere le particelle del proprio sangue, gli ingrandimenti delle foglie, di alcuni insetti e pure del pungiglione delle zanzare!

Dallo scorso settembre vive in missione con noi anche Luca, un seminarista italiano del Pime che sta completando il suo percorso di formazione con un tempo di esperienza “sul terreno”. Anche lui non si sta tirando indietro quanto a sostegno per le nostre scuole. Lui segue in particolare i percorsi didattici delle classi terze, supervisionando l’implementazione dei programmi impostati da Priya, volontaria dell’Alp. Ve la ricordate? Ha terminato il suo prezioso servizio in missione a tempo pieno per le scuole e ora si trova in Italia. Le auguriamo tanto bene per il suo futuro con un grande “grazie” per quanto ha seminato a Catiò.

Qualche ultimo aggiornamento:
- finalmente dopo sei anni, lo Stato ha messo a disposizione i libri scolastici per tutti gli alunni. Grazie al vostro contributo siamo riusciti ad inviarli in tutte le scuole organizzando canoe e camioncini per il trasporto. Questi libri vanno ad aggiungersi a quelli del progetto “bilingue criolo-portoghese” che ogni anno, sempre grazie a voi, forniamo ai nostri alunni.
- Continuano i “lavori in corso”. Dopo aver costruito tre sale nuove nell’isola di Komo, in questi mesi abbiamo avviato la costruzione di altre sale nel villaggio di Mato Farroba e abbiamo imbiancato la scuola di Areia, dandole un bel ritocco.
- Per allestire meglio le nostre scuole e soprattutto per dare materiali utili ai professori stiamo facendo un investimento nell’acquisto di cartine provenienti dal Portogallo che spaziano dalla geografia alla storia alle scienze naturali.
Bene, mi fermo qui ma senza prima augurarvi una buona Pasqua. Gesù ha davvero fatto la differenza e tutto nella logica della piccolezza: dalla lavanda dei piedi allo spezzare del pane, dai piccoli passi verso la croce allo sguardo di perdono per chi lo crocifiggeva...fino all’ultimo respiro. Sia un incoraggiamento per noi a spenderci senza misurare troppo i risultati!

Un abbraccio e una preghiera

p. Fabio Motta

 

Il SOSTEGNO A DISTANZA è una forma semplice di aiuto economico continuativo a una singola persona indicata dai missionari del Pime.

L'UFFICIO AIUTO MISSIONI del Centro missionario Pime di Milano la promuove dal 1969.

DOVE SIAMO

via Mosé Bianchi 94, 20149 Milano

ORARI

dal lunedì al venerdì: dalle 9 alle 12,30 e dalle 14 alle 17

CONTATTI

Telefono 02/43.822.322; 02/43.822.536
mail: adozioni@pimemilano.com

ATTIVA ORA UN'ADOZIONE A DISTANZA

Contattaci

   Via Monte Rosa 81 – 20149 Milano

   Tel. 02/43.822.1

   Fax 02/43.822.901

Inviaci una email

Iscriviti alla Newsletter

 

facebook twitter youtube

Vai all'inizio della pagina

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso.  Read more