5x1000bannerNL

FILIPPINE

A scuola nonostante i conflitti

di padre PETER GEREMIA

 

RagazziPeterGeremia

 

Cari sostenitori,

nell'immagine potete vedere i vostri bambini. Sono felici e grati di poter continuare ad andare a scuola. La maggior parte dei padri sono piccoli contadini o lavoratori a giornata e le madri cercano assistenza per supportare la famiglia, in particolare i bambini che vanno a scuola.

Durante l'anno 2017, il nostro presidente Rodrigo Duterte ha lanciato una guerra contro gli spacciatori di droga: molti sono stati uccisi nelle città e molti altri sono ora in carceri affollati. Tuttavia in aree remote come Columbio ci sono stati pochi omicidi e arresti a causa della droga, ma alcuni sospettati sono stati denunciati e schedati dalla polizia. Allo stesso tempo, il conflitto tra musulmani e ribelli di sinistra e il governo ha visto una serie di negoziati, ma alla fine dell'anno, i colloqui di pace con i ribelli di sinistra si sono arenati e il presidente ha lanciato una guerra totale contro di loro. I colloqui di pace con i ribelli musulmani sono ancora in corso, ma nessuna conclusione è stata ancora raggiunta: la città di Marawi, dove alcuni fondamentalisti islamici chiamati ISIS hanno cercato di creare un califfato indipendente, è stata bombardata e i cittadini sono ancora adesso nei campi di evacuazione. Questo fatto ha causato tensioni anche nelle nostre aree: ci sono voci secondo cui i fondamentalisti stanno reclutando in particolare i giovani dentro o fuori la scuola. 

Dopo i fatti di Marawi, il presidente Duterte ha annunciato la legge marziale a Mindanao che continua tuttora. Ultimamente, ci sono state minacce contro i leader della comunità, anche contri nostri leader organizzativi. Per questo motivo, c'è un clima di paura e incertezza. 

Nonostante ciò, le attività scolastiche continuarono senza interruzione. I nostri insegnanti e genitori hanno avuto incontri regolari sulle attività scolastiche. Durante le pause scolastiche, sono stati organizzati seminari giovanili e campi giovanili per la campagna contro la droga e seminari sulla Cultura della Pace. Poi, a Natale, studenti e genitori hanno vissuto incontri culturali, si sono scambiati doni e mangiato cibo delizioso preparato dai genitori. I bambini hanno ringraziato pubblicamente i genitori, gli insegnanti e anche voi sostenitori.

Avvicinandoci alla Pasqua, trasmettiamo i ringraziamenti di genitori e studenti. Nel mese di marzo, qui ci sono gli esami finali e la chiusura dell'anno scolastico. A Pasqua iniziamo le vacanze estive in modo da essere pronti per il prossimo anno scolastico che si aprirà a giugno.

Buona Pasqua con l’augurio che le vostre famiglie possano godere di salute e pace e delle benedizioni di Dio.

In nome dei genitori, degli insegnanti e degli studenti.

Cordialmente

 

padre PETER GEREMIA, PIME

Responsabile del progetto     

MARY GRACE BALLADO

Coordinatrice del progetto

 

Il SOSTEGNO A DISTANZA è una forma semplice di aiuto economico continuativo a una singola persona indicata dai missionari del Pime.

L'UFFICIO AIUTO MISSIONI del Centro missionario Pime di Milano la promuove dal 1969.

DOVE SIAMO

via Mosé Bianchi 94, 20149 Milano

ORARI

dal lunedì al venerdì: dalle 9 alle 12,30 e dalle 14 alle 17

CONTATTI

Telefono 02/43.822.322; 02/43.822.536
mail: adozioni@pimemilano.com

ATTIVA ORA UN'ADOZIONE A DISTANZA

Contattaci

   Via Monte Rosa 81 – 20149 Milano

   Tel. 02/43.822.1

   Fax 02/43.822.901

Inviaci una email

Iscriviti alla Newsletter

 

facebook twitter youtube

Vai all'inizio della pagina

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso.  Read more