DSC09297

Ricordate la campagna di raccolta fondi “Run4dignity” promossa in occasione di Tuttaunaltrafesta 2016? I paesi coinvolti nel progetto erano: Guinea Bissau, Brasile e Myanmar e il leitmotiv: “Un paio di scarpe da tennis può muovere il mondo”… E così è stato! Non in senso letterale, ma grazie alla donazione, al riciclo nei centri autorizzati e alla rivendita nei mercatini dell’usato (di trainers nuove o ancora utilizzabili) abbiamo fatto correre le idee e riutilizzato in modo proficuo il ricavato.

 

squadra in giallo

Oggi siamo ben lieti e compiaciuti di condividere con voi i risultati sperati e ottenuti grazie alla nostra campagna "Run4Dignity"

Come già reso noto in precedenza, la Guinea Bissau è stata la prima tra i Paesi interessati dal progetto a concretizzare l’ultimo step della raccolta: centinaia di scarpe da ginnastica sono state inviate in loco tramite container per essere poi distribuite a tutti gli studenti meritevoli.

In Brasile e Myanmar, invece, per massimizzare la resa della raccolta, si è preferito optare per la vendita in Italia delle scarpe raccolte e l’acquisto in loco a causa dei costi di spedizione onerosi.

piccola squadra Parintins

Il Brasile ha scelto di educare attraverso lo sport. Il Centro educativo «Nossa Senhora das Graças» ogni anno partecipa a un progetto della Polizia Militare denominato PROERD, per tenere i bambini lontano dalle strade e da alcuni problemi sociali (droga, prostituzione ecc...) e spronarli i bambini a relazionarsi tra di loro. Grazie a “Run4dignity” tutti i bambini hanno potuto calzare le scarpe da ginnastica e competere per la vittoria nelle pratiche sportive più in voga (calcetto e queimada). Esplorando la strada della solidarietà, si è data pari opportunità anche a chi non avrebbe potuto permetterselo.

Contrariamente agli altri due Paesi, il Myanmar ha deciso di percorrere una strada alternativa, ma da considerarsi come investimento a lungo termine. 2017 05 pigraising1
In conformità con la situazione socio-economica di 18 nuclei familiari aventi figli disabili si è scelto di impiegare il ricavo netto delle vendite delle scarpe per avviare un’attività generatrice di reddito che fosse di supporto per l’educazione e le cure mediche di queste persone socialmente stigmatizzate. Si è optato per l’allevamento suino ad personam (capofamiglia): attività a rischio contenuto perché di facile gestione. Il maiale, infatti,è un animale poco soggetto a epidemie e facilmente rivendibile. Molti sono stati recuperati grazie al passing the gift delle donne che precedentemente avevano seguito il training per l’allevamento dei suini. Tale training è stato offerto anche alle nuove famiglie per facilitare una corretta e proficua gestione degli animali e dell’allevamento in toto.

Insieme abbiamo fatto correre una solidarietà vincente!

RUN FOR DIGNITY, RUN FOR HUMANITY

Grazie!

 

 

I PROGETTI sono interventi di sviluppo che la Fondazione Pime Onlus promuove in realtà legate ai missionari del Pime.

L'UFFICIO AIUTO MISSIONI del Centro missionario Pime di Milano ne ha promossi oltre 500 negli ultimi quindici anni

DOVE SIAMO

via Mosé Bianchi 94, 20149 Milano

 

ORARI:

dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12,30 e dalle 14 alle 17

 

CONTATTI

Telefono 02/43.822.315
mail: progetti@pimemilano.com

SOSTIENI ORA UN PROGETTO DI SVILUPPO

  • «Designing girls' future», progetto al femminile in Cambogia

    Grazie anche al sostegno della Fondazione Pime Onlus (progetto K577), l’associazione “Il Nodo Onlus” ha avviato in Cambogia, nel febbraio di quest’anno, Designing Girls’ Future, un nuovo progetto tutto al femminile che coinvolge dieci ragazze, la maggior parte ancora adolescenti e qualche giovane mamma.

    Leggi tutto...
     
  • Costa d'Avorio: dalle api il futuro per i giovani

     Padre Valmir Dos Santos, missionario del Pime in Costa d’Avorio e responsabile del progetto di creazione di un allevamento di api per produrre il miele, è riuscito a realizzare l'attività grazie al vostro contributo e all’operosità dei suoi collaboratori e volontari.

    Leggi tutto...
     
  • "Run for dignity" in Myanmar e in Brasile

    DSC09297

    Ricordate la campagna di raccolta fondi “Run4dignity” promossa in occasione di Tuttaunaltrafesta 2016? I paesi coinvolti nel progetto erano: Guinea Bissau, Brasile e Myanmar e il leitmotiv: “Un paio di scarpe da tennis può muovere il mondo”… E così è stato! Non in senso letterale, ma grazie alla donazione, al riciclo nei centri autorizzati e alla rivendita nei mercatini dell’usato (di trainers nuove o ancora utilizzabili) abbiamo fatto correre le idee e riutilizzato in modo proficuo il ricavato.

    Leggi tutto...

Contattaci

   Via Mosé Bianchi 94 – 20149 Milano

   Tel. 02/43.822.1

   Fax 02/43.822.901

Inviaci una email

Iscriviti alla Newsletter

 

facebook twitter youtube

Vai all'inizio della pagina

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso.  Read more