Emergenza Coronavirus: la Fondazione Pime apre un Fondo di emergenza per aiutare i Paesi dove sono presenti i suoi missionari

Siamo tutti molto preoccupati per quanto sta accadendo in Italia con l'emergenza Coronavirus. Ma la giusta solidarietà verso chi è in prima linea nel nostro Paese non deve chiuderci gli occhi sul fatto che questa epidemia terribile è ormai arrivata in tutti i Paesi del mondo. Compresi quelli dove operano i nostri missionari, dove spesso mancano anche quei servizi essenziali che sono così importanti per fermare la diffusione del contagio o curarne i primi sintomi.

Per questo motivo la Fondazione Pime Onlus ha deciso di lanciare il Fondo di emergenza "S140 - EMERGENZA CORONAVIRUS NEL MONDO" chiedendo aiuto ai propri benefattori. Con le offerte raccolte i missionari andranno a promuovere sui loro territori interventi per evitare che la malattia abbia effetti ancora più dirompenti nelle periferie del mondo.

Perché questa pandemia ci sta insegnando che se ne può uscire solo prendendosi cura gli uni degli altri. Senza dimenticare chi già oggi si trova ad affrontarla con ancora meno risorse di noi. Alla raccolta fondi per il progetto "S140 EMERGENZA CORONAVIRUS NEL MONDO" è possibile contribuire direttamente on line a questo link o con le consuete modalità di versamento alla Fondazione Pime.


CLICCA QUI PER DONARE ORA

 

CORONAVIRUS NEL MONDO: CHE COSA STA FACENDO IL PIME?

FILIPPINE: DISTRIBUZIONE DI CIBO A CHI NON PUO' LAVORARE

IMG 20200330 WA0002

IMG 20200326 WA0006

IMG 20200330 WA0001

CAMERUN E GUINEA BISSAU: INFORMAZIONE E PREVENZIONE NEI VILLAGGI

IMG 20200326 WA0007

IMG 20200330 WA0015

IMG 20200330 WA0013

IMG 20200330 WA0038

 

coronavirus nel mondo

 

 

STORIE DI CORONAVIRUS IN BANGLADESH
Padre Franco Cagnasso, missionario del Pime, sulla malattia con numeri (forse) ancora limitati a Dakha ma che sta fa già facendo vittime «collaterali» tra i poveri. Come Kakoli, Prodip, Mahmud e tanti altri…

GUINEA BISSAU: CONTRO IL CORONAVIRUS SENZA TERAPIE E SENZA GIOVERNO
Come affrontare il coronavirus in un Paese come la Guinea Bissau che non ha neppure un posto di terapia intensiva? E come farlo quando manca addirittura un governo legittimo? L’appello di padre Davide Sciocco da Bissau

AMAZZONIA, ANCHE PARINTINS CHIUSA PER CORONAVIRUS
L’epidemia del Covid19 è arrivata anche nella città sul Rio delle Amazzoni dove il Pime ha una sua storica presenza. Si conta già una vittima e il porto – unico collegamento con il resto del Brasile – è chiuso. La testimonianza di Michele Lazzerini, missionario laico di Pisa: «Cambia anche il nostro modo di vivere la missione»

BRASILE, IL VIRUS IN FAVELA
La denuncia del leader della comunità di Paraisopolis: «Quello che sta succedendo in Brasile sembra un piano disegnato a tavolino: lasciare che i poveri muoiano. Questo genera ulteriore disuguaglianza e il rischio di una guerra civile disastrosa». Una ferita che tocca da vicino anche i quartieri di San Paolo dove opera il Pime

MANILA, LA QUARANTENA DI CHI NON HA UNA CASA

Il vescovo ausiliare di Manila Broderick Pabillo: «La maggior parte dei poveri delle città vivono come sardine nelle loro baracche. E se non hanno passeggeri da trasportare sul jeepney non hanno nemmeno nulla da mangiare. Chi sta pensando a loro oggi?»

onlineperaprire

GUARDA QUI I MESSAGGI DI VICINANZA ALL'ITALIA INVIATI DAI MISSIONARI E DALLE LORO COMUNITA' NELL'EMERGENZA CORONAVIRUS

 

Contattaci

   Via Monte Rosa 81 – 20149 Milano

   Tel. 02/43.822.1

   Fax 02/43.822.901

Inviaci una email

Iscriviti alla Newsletter

 

facebook twitter youtube

Vai all'inizio della pagina

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso.  Read more